lunedì 26 marzo 2012

I cavalli innamorati

 

Aligi Sassu, I cavalli innamorati

.

RAFFAELE CARRIERI

I CAVALLI INNAMORATI DI SASSU

Mai il nostro cuore fu più sonoro
Di musica terrestre:
I germogli i muschi le foglie
S'accordavan all'oro danzante
Dell'autunno silvestre.
Come cavalli in amore
Sospinti dai flutti
Il nostro furioso cuore
Crepitava al galoppo doppio
Nell'onda confusa degli occhi
Aperti come golfi.
Immoto era il falco
Sulla cima dell'olmo.
Batteva il tuo zoccolo
La fertile terra mia
Senza ferire la cicala
Che al mio canto s'univa
Nella ressa degli arbusti.
Mai morsi furono più teneri
Nella persica tardiva.
Disfatte erano le praterie
All'impetuoso roteare delle code:
Miscela di papaveri e ramarri,
Mulinelli di coralli.

Mai, mai più sentirò amore stormire
Tra le fulgide ginestre
Come l'acqua nel fuggire.

(da I cavalli innamorati di Sassu, 1973)

1 commento:

silvana ha detto...

bellissime immagini...